La storia della musica western

February 28, 2022 By Redazione

La musica western si sviluppa per merito degli influssi della musica tradizionale del sud, che si caratterizza dal suono del violino e banjo, anche chiamata Old Time Music, ma anche dei tradizionali duos, che sono dei gruppi musicali formati da fratelli. Tali gruppi si caratterizzano per la presenza di chitarra, mandolino e di una affascinante affinità vocale. Nonché dalla musica folk degli immigrati anglo-irlandesi.

La Slide

Parlando di anni passati, già dal 1930 il mondo stava prendendo confidenza con una straordinaria tecnica chitarristica che si usava solamente nelle Isole Hawaii. Non si tratta di chitarre particolari, ma sono dei modelli che vengono suonati con due o tre anelli a plettri nelle le dita della mano destra, anzi, con la mano sinistra si tiene un cilindretto metallico o di vetro per poter glissare le note. Cosa si intende con glissare? Si fa scivolare, quindi slide, sul supporto metallico o di vetro, sulle corde, per modificare l’intonazione e anche il passaggio da una nota all’altra in modo continuativo.

La chitarra

La chitarra tradizionale si suona con il pollice che poggia sulle corde, come i chitarristi che impararono negli anni ’20 dal famoso chitarrista nero Arnold Schultz, che fece conoscere l’uso del ‘Thumbpicking’.