Come attivare il risparmio energetico in Windows 11

December 11, 2021 By Redazione

Nonostante le varie critiche, Windows 11 è qui per restare, questo è chiaro. Si tratta di un sistema operativo al quale molti utenti dovranno migrare quasi a forza dopo il 2025, l’anno nel quale Windows 10 verrà dichiarato come fuori dal supporto della Microsoft e perciò non più valido per ottenere aggiornamenti per la sicurezza o per risolvere bug ed altri difetti di programmazione. Effettuare il salto da questo sistema operativo all’altro non è poi così drammatico, alla fine dei conti: si ha accesso a tante nuove funzioni.

Una delle quali è la modalità Risparmio Energetico, altrimenti definito come Energy Saver da chi ha avuto a che fare con Windows 11 già dai tempi del suo primo Leak sulla rete. Per chi è appassionato di Smartphone e simili troverà questa funzione sicuramente familiare: è indicata per ridurre il consumo della batteria o dell’energia in generale, una specie di modalità a basso consumo integrata in Windows.

Cosa è l’energy saver

L’Energy Saver entra in azione sotto diversi scenari, ma può ovviamente accettare anche l’attivazione manuale da parte dell’utente. Principalmente questo entra in azione quando la batteria è al di sotto di una particolare percentuale (20% oppure 15%) ma questa quantità può essere personalizzata. Quando il risparmio energetico viene attivato, vengono applicate queste opzioni:

-Una riduzione di tutte le attività di Background e le notifiche. Apps e programmi non lanceranno notifiche e funzioneranno più lentamente.

-Riduce la luminosità dello schermo fino ad un livello vicino a quello più basso.

Come è possibile attivare manualmente

Questo è in parole povere tutto ciò che fa la funzione. Vediamo ora come possiamo attivarla manualmente e come possiamo regolarne alcuni degli aspetti principali.  Per trovare ed attivare il risparmio energetico è possibile:

-Usando il menù avvio, nei suoi strumenti. Verso destra è possibile trovare le icone della connessione Wifi, della batteria e così via. Cliccando fra di loro sarà possibile aprire le impostazioni rapide. Se ciò non è possibile, basta premere la combinazione WIN+A, il tasto Win è quello con la bandiera. Fra i pulsanti sarà disponibile quello relativo al risparmio energetico. Se non è presente, è possibile comunque modificare le impostazioni rapide per aggiungerlo. L’icona del pennino è quello che indica questa operazione.

-Usando le impostazioni. Entrando nelle impostazioni di Windows 11 (sia usando la combinazione WIN+I che semplicemente dal menù avvio) sarà possibile trovare queste opzioni entrando in Sistema e poi sotto la sezione relativa all’energia e la batteria. Fra le opzioni relative alla batteria sarà disponibile il risparmio energetico, che potrà essere attivato immediatamente e personalizzato anche all’interno di questa sezione.

Per il momento quest’opzione è piuttosto limitata, ma comunque efficace a consumare meno energia. Utile per i momenti d’emergenza o quando si deve lavorare a lungo senza alcun modo a disposizione per ricaricare la batteria.